Rimborso canone depurazione: scarica il modulo
Ambiente Assicurazioni Banche Casa Commercio Diritti Economia Mondo Famiglia Lavoro
Privacy Salute Scuola&Giovani Tecnologie Telecomunicazioni Viaggi Vignette Normative Modulistica Consigli
Link utili
 
Commercio e Pubblicità - normativa
Le informazioni utili per i consumatori.
  Commercio e Pubblicità
Entro quanto tempo è possibile ripensarci
  • Per i contratti firmati fuori dai locali commerciali, ovvero a casa, in ufficio, per strada, in un albergo.
    Entro 10 giorni lavorativi.
  • Per i contratti a distanza, ovvero le vendite televisive, per corrispondenza, via Internet, telefoniche.
    Entro 10 giorni lavorativi.
  • Per gli acquisti di servizi finanziari, bancari e assicurativi a distanza.
    Entro 14 giorni.
  • Per le polizze vita acquistate sempre a distanza.
    Entro 30 giorni.
  • Per i contratti di multiproprietà, anche se firmati nella sede della ditta.
    Entro 10 giorni lavorativi.
  • Per i valori mobiliari come azioni, obbligazioni, titoli di Stato, fondi di investimento aperti, venduti fuori dai locali commerciali della ditta o a distanza.
    Entro 7 giorni.
  • Per i contratti di qualunque tipo stipulati per via telematica mediante l’uso della firma digitale.
    Entro 7 giorni.
  • Per la disdetta di un contratto bancario di deposito qualora la banca decida una diminuzione del tasso di interesse corrisposto al depositante. In questo caso la banca non può pretendere le spese di chiusura conto.
    Entro 15 giorni.
.
Se l’oggetto acquistato è difettoso, deve essere riparato o sostituito senza alcuna spesa aggiuntiva per l’acquirente, e la riparazione deve avvenire entro un congruo termine per non recare danno al consumatore.
Nel caso in cui fosse impossibile o troppo costoso riparare o sostituire il computer o il televisore, il consumatore può chiedere una riduzione del prezzo o può restituire il bene difettoso in cambio del rimborso del prezzo pagato.
Oltre alla garanzia legale, il venditore può offrire volontariamente una garanzia ancora più vantaggiosa, definita “convenzionale”. E’ facoltativa, ma una volta concessa è vincolante, inoltre è cumulativa, nel senso che si aggiunge a quella legale e non si sostituisce ad essa: sarà il consumatore a decidere...


Copyright Mandragola Editrice s.c.g. 2018
P.IVA 08211870012